fbpx

5 consigli prima di acquistare il miglior monitor PC

Hai un pc fisso o un portatile e stai pensando all’acquisto di un monitor? Sei nel posto giusto!

Se utilizzi il computer per molte ore, avere a disposizione schermi per PC ampi, luminosi e che non stancano la vista è fondamentale.

Scegliere il miglior monitor pc, sia per lavoro, per studio, per il gaming e per l’intrattenimento, è fondamentale.

Quali sono le variabili da considerare prima dell’acquisto?

  • Dimensione del monitor pc. migliori schermi PC non sono necessariamente quelli più grandi ma quelli più adatti all’uso che devi farne ed allo spazio a disposizione sulla scrivania.

Il mercato predilige i monitor PC da 22 24 pollici. E’ fondamentale stabilire un corretto rapporto tra distanza di visione ed esigenze di utilizzo.

Posizionare uno schermo PC da 24 pollici su una piccola scrivania non è la scelta migliore: 24 pollici in cm sono 60,96. Si tratta di una dimensione notevole in spazi ristretti, sia in casa sia in ufficio.

Se hai uno spazio piccolo, devi optare per un monitor da 22 pollici, il quale consente una visione ampia sia di documenti in excel o in power point sia di siti Internet. E’  indicato inoltre per lavoro, studio o intrattenimento. 

Uno schermo PC di queste dimensioni si adatta anche a spazi modesti senza compromettere  qualità e comfort dell’utente.

Optando invece per un monitor PC da 24 pollici, potrai vedere più documenti allineati senza affaticare la vista, guardare video o la tua serie TV preferita con un comfort paragonabile a quello di una TV.

Sei un gamer? Allora il monitor ideale deve avere una diagonale di almeno 24 pollici. Per un completo senso di immersività potresti optare anche per un 27 pollici.

  • Tecnologia costruttiva del pannello degli schermi per pc. Le tecnologie più diffuse sono TNIPSVA/MVA nelle loro diverse varianti.

La TN è la tecnologia più diffusa, grazie all’economicità produttiva ed ai tempi di risposta. Per queste caratteristiche  è molto usata anche per i monitor gaming. 

Rispetto ad altre tecnologie presenta una gamma cromatica più povera ed un angolo di visuale minore. Per questo motivo è meno adatta ai monitor professionali per grafic designer ed architetti.

La IPS è l’evoluzione della TN, con un maggior angolo di visuale e gamma cromatica più ricca, con un tempo di risposta minore rispetto ai pannelli TN. Non è una tecnologia adatta al gaming.

La PVA è la tecnologia maggiormente impiegata per la produzione di monitor curvi.
Sei un gamer e vuoi uno schermo PC molto reattivo che riduca al minimo l’ “effetto scia”? Allora devi acquistare un monitor con tempo di risposta di 1ms (o inferiore) e con refresh rate (frequenza di aggiornamento) compresa da i 60 e i 240Hz.

  • Connettività del monitor PC. Prima dell’acquisto del monitor pc è fondamentale considerare le connessioni disponibili.
    Fino a poco tempo fa la più utilizzata era la VGA, ovvero l’interfaccia per molti anni più diffusa per collegare un PC ad un monitor o ad una TV. Si tratta di un’interfaccia analogica che serve a trasmettere il solo segnale video, con una risoluzione bassa.

Oggi le interfacce più usate sono la HDMI e la DVI, entrambe digitali ed in grado di trasmettere le informazioni provenienti dal PC senza alcuna perdita di qualità, sia audio sia video. Un’altra interfaccia digitale spesso presente è la Display-port.

Devi utilizzare il PC per studio o sei in modalità smart working? In questi casi potrebbe rivelarsi molto utile la presenza di una porta USB-C, in grado, ad esempio, di ricaricare il tuo smartphone o tablet.

  • Regolazione dello schermo per pc. Avere la  possibilità di regolare il monitor PC si rivela fondamentale per l’ergonomia della tua postazione di lavoro, studio o gioco.

 La maggior parte dei monitor PC offre la possibilità di regolare l’inclinazione rispetto all’asse verticale.

Avere più possibilità di regolazione può aiutare molto a rendere le tue giornate in smart working più confortevoli possibile.

 Controlla sempre le schede tecniche: la possibilità di regolazioni in altezza, l’inclinazione laterale, il piano girevole facilitano molto il compito di creare una postazione ergonomica.

Per alcune esigenze professionali invece si può rivelare utile la funzione PIVOT, cioè la possibilità di inclinare lo schermo di 90°, mettendo il lato maggiore in verticale. Inoltre molti schermi sono dotati di funzione flicker free, la quale regola il refresh rate, ovvero la frequenza di aggiornamento delle immagini in modo da consentire all’occhio di “sbattere” il meno possibile, diminuendo l’affaticamento visivo.

  • Risoluzione monitor. Più la risoluzione del monitor è alta, più le immagini risulteranno nitide e definite. Ciò dipende molto dal contenuto nativo: vi sono video di YouTube in risoluzione 4K Ultra HD, ma la maggior parte dei contenuti ha risoluzioni minori.

Per monitor di piccole dimensioni (da 18-22 pollici), la risoluzione Full HD (1920×1080) è adatta. Per schermi di grandi dimensioni può rivelarsi accattivante una definizione maggiore, fino alla ultra HD 4K.

Usi maggiormente il tuo pc per lavoro o per studio? Una risoluzione Full HD è la migliore.

Se sei un graphic designer, un video maker o un fotografo, avere un monitor con risoluzione maggiore può essere un vantaggio. Potrai cogliere ogni dettaglio del tuo lavoro.
Controlla bene la risoluzione massima della scheda video del tuo PC. Se non va oltre 1920×1080, non ha senso acquistare un monitor 4K.
                             

Tenendo conto sia di questi fattori, sia del prezzo, potrai facilmente scegliere il miglior monitor PC adatto a te.

Ti consigliamo AOC Monitor 21.5″ LED TN 22B1H 1920 x 1080

I design sottili di questo monitor portano enormi vantaggi:

  • Gli schermi sottili sembrano molto eleganti, soprattutto negli spazi pubblici, anche se visti dal retro o dai lati. In questo modo
  • Le cornici super strette consentono al monitor di apparire elegante
  • Il monitor sembra più compatto
  • HDMI (High-Definition Multimedia Interface) è supportata dalle attuali console di gioco, dalle attuali GPU, set-top box, che supportano il sistema di protezione dei contenuti digitali HDCP.
  • La tecnologia Aoc Flicker-Free utilizza un pannello di retroilluminazione DC (Direct Current), che riduce i tremoli di luce.
  • AOC Lowblue Light ti protegge dalla luce blu dannosa che, durante le lunghe sessioni, ha dimostrato di causare affaticamento degli occhi, mal di testa e disturbi del sonno. Questa funzione riduce le lunghezze d’onda nocive emesse senza sacrificare la composizione del colore, liberando l’esperienza dalla preoccupazione di danni agli occhi.

Ora avrai le idee più chiare e puoi procedere con l’acquisto. Clicca quì.

Lascia un commento. Saremmo felici di sapere cosa ne pensi!

      Lascia una replica

      Iscriviti alla nostra Newsletter

      Per te il 5% di sconto sul primo ordine

      GMP Shop 2020. Tutti i diritti riservati

      payment.png
      GMP
      Logo
      Resetta Password
      Confronto
      • Totale (0)
      Comparazione
      0